Collaborare con Giunti Psychometrics

Giunti Psychometrics pubblica test e strumenti psicodiagnostici in tutti i campi d'applicazione, da quello clinico (psicologia clinica e della salute, psichiatria, neuropsicologia, logopedia, ecc.) a quello della gestione delle risorse umane (psicologia del lavoro e dell'organizzazione), a quello della scuola e dell'orientamento (psicologia dello sviluppo, prove di livello, orientamento scolastico, professionale ed universitario).

Opportunità di pubblicazione

Se stai lavorando ad un nuovo test e pensi che potrebbe interessarci, siamo disponibili a valutarne l'opportunità di pubblicazione.
In caso di lavoro originale, inviaci per posta o per e-mail una descrizione del costrutto scientifico di riferimento, una bibliografia di riferimento, eventuali articoli scientifici già pubblicati sullo strumento, i dati psicometrici e il test (questionario, cartoncini, ecc.).
Consulta qui le linee guida per collaborazioni scientifiche nel quadro dei progetti di sviluppo test di Giunti Psychometrics, leggendo i punti 1, 2 e 5 del documento.

In caso di adattamento da un test straniero, inviaci anche una copia o fotocopia della versione originale del manuale e dello strumento. In caso di volume, inviaci l'indice ed un paio di capitoli per metterci in condizione di valutare l'opera.
Consulta qui le linee guida per collaborazioni scientifiche nel quadro dei progetti di sviluppo test di Giunti Psychometrics, leggendo i punti 3, 4 e 5 del documento.

Norme redazionali

In generale il testo deve essere redatto in Word per Windows, in forma grezza, privo cioè di tabulazioni o impostazioni grafiche la cui definizione spetta all'Editore.
Tabelle e figure dovranno essere numerate progressivamente (tenendo distinte le une dalle altre), con titolazione breve ma completa, e saranno opportunamente richiamate nel testo: verranno memorizzate su un file diverso da quello di testo.
Nel testo, per le citazioni si darà indicazione del solo cognome degli autori, dell'anno di pubblicazione e, in caso di citazione diretta, delle eventuali pagine, ad esempio: Smith (1991) oppure (Brown e Smith, 1990). In caso gli autori siano più di due, la prima volta si citeranno tutti i cognomi, le volte successive si farà seguire l'abbreviazione "et al." al cognome del primo autore.
In bibliografia i lavori verranno riportati seguendo l'ordine alfabetico (o cronologico nel caso di più opere dello stesso autore). Non sono ammesse abbreviazioni. Riportiamo alcuni esempi:

  • Conger, S. (2002). Career counsellors as chaos pilots. Relazione presentata al IV Congresso nazionale "Orientamento alla Scelta", Padova.
  • Depolo, M. (1998). Entrare nelle organizzazioni. Il Mulino, Bologna.
  • Ey, W. (1982). The participation in school sport by girls and boys as it is influenced by the school environment. Tesi di Master non pubblicata, Flinders University of South Australia, Adelaide, Australia.
  • Hackman, R.B. e Davis, J.L. (1973). Vocational counselling with adolescents. In J.F. Adams (a cura di), Understanding adolescence: Current developments in adolescent psychology (2nd ed.). Allyn & Bacon, New York.
  • Klopfer, E. e Davidson, H.H. (1962). The Rorschach technique: An introductory manual. Harcourt Brace Jovanovich, San Diego (tr. it.: La tecnica Rorschach: Un manuale introduttivo. Giunti Psychometrics, Firenze, 1971).
  • Rizzo, J.R., House, R.J. e Lirtzman, S.I. (1970). Role conflict and ambiguity in complex organizations. Administrative Science Quarterly, 15 (1), 150-163.
Raccolta di dati

Se nell'ambito della tua professione hai somministrato un certo numero di test pubblicati da Giunti Psychometrics, potresti avere l'opportunità di collaborare con noi condividendo i dati da te raccolti: essi potrebbero essere utilizzati per aggiornare tarature a livello nazionale o per mettere a disposizioni di altri professionisti norme su campioni specifici (per età, setting, appartenenza etnica, ecc.). A tal fine è importante che le modalità di raccolta dei dati siano standardizzate e che quindi tu abbia seguito le regole generali di somministrazione di un test (rispetto delle istruzioni e procedure specificate nel manuale; somministrazione individuale o collettiva in un setting adatto; rispetto della tempistica laddove richiesto; uso di materiali standardizzati). Se sei interessato, inviaci una descrizione del campione di dati raccolti (dimensione, stratificazione, modalità di raccolta, ecc.) e del formato elettronico con cui puoi mettercelo a disposizione (preferibilmente ASCII, Excel o SPSS).

Ricerche in corso presso Giunti Psychometrics

La validità di uno strumento psicodiagnostico dipende anche dall'estensione della taratura che ne viene fatta. Una standardizzazione ideale prevede un campione rappresentativo della realtà nazionale, relativamente a un determinato campo d'indagine. Giunti Psychometrics è attiva nella validazione e standardizzazione di strumenti psicodiagnostici e la collaborazione di professionisti preparati, in grado (con materiale fornito da noi) di raccogliere dati in varie parti d'Italia, è preziosa. Se sei interessato a contribuire alla raccolta dei dati inviaci il tuo CV con l'indicazione del progetto cui vorresti partecipare e l'area geografica in cui potresti svolgerlo. Esamineremo la fattibilità della cosa.

Per collaborare a una ricerca Giunti Psychometrics Invia la tua richiesta con l'indicazione del progetto che ti interessa

Invia la tua richiesta